/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 08 ottobre 2020, 15:09

Grugliasco, taglio del nastro per il Palazzetto dello sport: sarà la nuova casa della serie A1 di tennistavolo del Cus Torino [FOTO]

Aperto 7 giorni su 7, con 3 campi indoor dove si potranno praticare 6 sport: basket, calcio a 5, karate, scherma, tennistavolo e volley

Foto: Sofia

Foto: Sofia

E’ stato inaugurato ufficialmente il palazzetto dello sport di via Cln 53 a Grugliasco, impianto che il Centro Universitario Sportivo torinese ha preso in concessione dal comune. Un’importante novità che permetterà allo sport universitario di ampliare ulteriormente l’offerta e il numero di impianti a disposizione, per permettere a coloro che vorranno approcciarsi ad una disciplina sportiva di svolgere le attività in totale sicurezza e con tutte le dovute precauzioni che impone la delicatezza del momento. Il nuovo impianto cussino è così strutturato: aperto 7 giorni su 7, con 3 campi indoor dove si potranno praticare 6 sport. Queste le attività che si potranno svolgere: basket, calcio a 5, karate, scherma, tennistavolo e volley.

Inoltre il palazzetto di via Cln sarà la “nuova casa” della serie A1 maschile del Frandent Group Cus Torino Tennistavolo. È stata infatti ufficializzata nel mese di luglio la richiesta fatta dal Centro Universitario Sportivo torinese alla Federazione Italiana Tennis Tavolo.

“La squadra sarà completamente formata da studenti universitari ed è l’unica in Italia - dice il presidente del Cus Torino, Riccardo D’Elicio -. L’obiettivo del Centro Universitario Sportivo torinese è riproporre questo modello a livello nazionale in tutte le discipline. Questo grazie anche alle Borse di Studio AGON, che l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino sostengono insieme al Centro universitario sportivo torinese. Il Palazzetto che abbiamo in concessione, grazie al Comune di Grugliasco, è sicuramente una risorsa preziosa per lo sport universitario e non, in questo periodo di difficoltà”.

“Ci siamo attivati - aggiunge il sindaco di Grugliasco, Roberto Montà - insieme all’assessore allo sport Gabriella Borio, con il Cus Torino, con tre obiettivi precisi: proseguire l’offerta formativa e sportiva delle nostre associazioni in un luogo comodo e ben attrezzato come il palazzetto; dare continuità alle attività svolte all’interno della palestra Gramsci (per adesso non utilizzabile per lavori), ma soprattutto lavorare con il Cus Torino al progetto di Città universitaria dello sport, ampliando la già presente offerta esistente negli impianti di viale Radich, a Borgata Paradiso e al Gerbido, presso l’impianto di rugby “Albonico”. Grugliasco, con questa nuova gestione, prosegue nell’estensione di strutture sportive che possano rispondere sempre più alle esigenze dei suoi cittadini e alla domanda di praticare sport da parte degli studenti presenti e di quelli che arriveranno nella nostra Città”.

Tra le autorità presenti anche Fabrizio Ricca, assessore allo Sport della Regione Piemonte, Alessandro Sciretti, Presidente EDISU, Gabriella Borio assessore alla Promozione della Città, Sport e Commercio del Comune di Grugliasco, il presidente della Fitet nazionale Renato Di Napoli e quello regionale Paolo Lentini. Tanta la soddisfazione e le ambizioni nelle parole di tutti.

“Lavoriamo quotidianamente con lo sport universitario perché abbiamo l’obiettivo comune di portare l’Universiade a Torino nel 2025 – dichiara Ricca – siamo ad un passo dalla realizzazione di questo sogno. La riqualificazione di questo palazzetto è un altro passo avanti, che dimostra come lo sport faccia da traino per la nostra società anche in un momento difficile come questo. Faccio i miei complimenti al CUS, la Regione sarà sempre a supporto di iniziative come questa”.

“Credo che questa occasione si un ulteriore passo per la trasformazione di Grugliasco in una città sempre più universitaria – dichiara Sciretti – questo palazzetto non potrà che impreziosire questo progetto. Il Centro Universitario Sportivo torinese è sicuramente una certezza per lo sport del nostro territorio e noi saremo a disposizione per l’implementazione e l’erogazione dei servizi”.

“Una struttura molto importante per tutto il movimento – dichiara Di Napoli – ci auguriamo che grazie a strutture come queste e a società come il CUS il nostro movimento possa crescere e coinvolgere sempre più giovani. In bocca al lupo per questo campionato”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium