/ Sanità

Sanità | 17 novembre 2020, 16:43

Influenza, in Piemonte più dosi del 2019 e già vaccinate oltre 500mila persone

L'assessore Icardi: "I vaccini antinfluenzali arrivano con gradualità, ma stanno arrivando. Abbiamo comunque già superato il numero di dosi massime consegnate al Piemonte lo scorso anno". I dubbi di Rossi (Pd): "Ok i soggetti a rischio, ma gli altri?"

Influenza, in Piemonte più dosi del 2019 e già vaccinate oltre 500mila persone

Sono più di cinquecentomila le persone che fino a oggi, in Piemonte, si sono vaccinate contro l’influenza stagionale. Di questi, 423.269 sono soggetti che hanno più di 65 anni e 115.971 hanno tra i 6 mesi e i 64 anni di età. Sono solo alcuni dei dati riferiti oggi dall'assessore alla Sanità della Regione, Luigi Icardi, in risposta all'interrogazione del consigliere Pd Domenico Rossi, che ha chiesto chiarezza rispetto a vaccini influenzali a disposizione di cittadini a rischio e non, nonché circa le modalità di distribuzione delle dosi sul territorio.

"I vaccini antinfluenzali arrivano con gradualità, ma stanno arrivando", ha spiegato Icardi. "I produttori fanno una certa fatica e le consegne sono settimanali: sommando le diverse tranche, attualmente abbiamo comunque già superato il numero di dosi massime consegnate al Piemonte nel 2019".

"Quest'anno - ha proseguito l'assessore - abbiamo ordinato un milione e 320mila vaccini, contro le 713mila dosi dello scorso anno. E al momento risultano già vaccinate 539.240 persone. Dei vaccini che abbiamo ricevuto finora, 680mila dosi sono state date ai medici di base per la vaccinazione degli over 65 e dei soggetti a rischio, 78mila sono andate alle Asl e destinate alle Rsa, e 16.500 sono destinate alle farmacie per la vendita libera sul mercato".

“La risposta dell’assessore - ha replicato il consigliere del partito democratico Domenico Rossi - tende a rassicurare per quanto riguarda i cosiddetti soggetti a rischio, ma per tutti gli altri un problema c'è: la Regione metterà infatti a disposizione sul mercato libero, distribuendole alle farmacie, solo 16.500 fiale monodose. Una goccia nel mare. Considerato che le farmacie non riescono a trovare altre dosi sul mercato significa che, oggi, i cittadini non a rischio non sono nella condizione di vaccinarsi per l'influenza".

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium