/ Cronaca

Cronaca | 09 dicembre 2020, 19:55

Rsa Grugliasco, la perizia evidenzia carenze e ritardi

L'inchiesta è per epidemia e omicidio colposo, ma al momento non ci sono indagati

Rsa Grugliasco, la perizia evidenzia carenze e ritardi

Epidemia, omicidio e lesioni colpose: sono questi i reati ipotizzati dalla procura di Torino che sta indagando sulle morti avvenute durante la prima ondata del Coronavirus nella Rsa di Grugliasco. Al momento non ci sono iscritti nel registro degli indagati.

In particolare, la consulenza consegnata dai periti al procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo ha rilevato inadempienze sulla dotazione dei dispositivi di protezione e di contenimento del Covid-19 e grossi ritardi. Le carenze riguardano in particolare le mascherine i camici, ma ci fu anche un ritardo nel comunicare le disposizione di sicurezza da mettere in atto.

Nella Rsa Grugliasco furono 9 le vittime tra i positivi al Covid, mentre i decessi furono 40 tra marzo e aprile e 53 i contagiati (25 ospiti e 28 tra il personale sanitario). Esposti vennero presentati alla Procura dal sindaco di Grugliasco e dai familiari degli anziani.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium