/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 15:35

In Piemonte il turismo va oltre al Covid: “Green Pass e vaccini ci fanno lavorare: guardiamo al futuro con speranza”

I numeri dell’estate 2021 premiano il Piemonte. Cirio: “Il sistema della Regione si è dimostrato vincente”

Alberto Cirio

In Piemonte il turismo va oltre al Covid. Cirio: “Green Pass e vaccini ci fanno lavorare

Spicca di nuovo il volo il turismo in Piemonte. Dopo un periodo di difficoltà per tutto il settore a causa del Covid, i dati dell’estate 2021 sono confortanti e fanno intravedere spiragli per un autunno importante e un 2022 ancora di più all’insegna di una vera e propria ripartenza. 

Cirio: “Green Pass e vaccini aiutano”

Il sistema adottato dalla Regione Piemonte, quello di voucher, si è dimostrato vincente” commenta entusiasta il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. Secondo il Governatore, il merito va ricercato nell’organizzazione messa a sistema dall’assessorato al Turismo, ma anche nei vaccini e nel Green Pass: “Sono strumenti che permettono ai nostri alberghi di lavorare” spiega Cirio.

I numeri che promuovono il Piemonte

Il cambio di passo tra l’estate 2021 e quella precedente è evidente e certificato dai dati. Gli arrivi vengano un +54%, i pernottamenti +63%. Segno positivo (+35%) per i turisti provenienti dall’Italia, mentre raddoppiano quelli arrivati dall’estero.  Gli “scontrini medi” settimanali, ad agosto, raggiungono picchi di 154 euro in montagna, 139 euro a Torino e 344 euro nei laghi. Il 97% dei turisti, inoltre, ritornerebbe in Piemonte.

Tanti i turisti provenienti dall’estero, in particolare Nord Europa, Francia, Svizzera, Belgio e Germania ma anche dall’Italia, grazie alle presenze di persone residenti in Veneto, Lazio e Lombardia. Buoni anche i dati sugli italiani che hanno intenzione di fare una vacanza in autunno in Piemonte: il 54% pensa di raggiungere la nostra regione.

Poggio e Carlevaris: “Stiamo lavorando in maniera sinergica”

Stiamo lavorando in maniera sinergica con il neo presidente di Visit Piemonte. Il voucher vacanze è stata una risorsa molto importante. Abbiamo prorogato la fruizione del voucher fino al giugno del 2022” commenta Vittoria Poggio, assessore regionale al Turismo, forte dei 55.000 voucher venduti, pari a 110.000 presenze e 150.000 pernottamenti.

Ottimista anche il neo presidente di VisitPiemonte, Beppe Carlevaris:  “Nell’aprile 2022 ci sarà finalmente il ritorno dei turisti americani, ce lo dicono le ricerche. Dobbiamo mettere i dati a disposizione delle imprese. Attraverso le recensioni avvenute negli alberghi, si evince che i turisti stranieri segnalano un gap sui servizi igienici. Noi diamo le informazioni alle imprese, che poi decidono come muoversi di conseguenza”.

La soddisfazione di Uncem

"Indubbiamente i numeri del turismo sono molto interessanti per i nostri territori. Ora dobbiamo lavorare di più e meglio. In particolare con i Consorzi turistici, quelli che sono nati recentemente e operano nelle Valli. Penso a quelli delle Valli di Lanzo, del Pinerolese, del Canavese, della Val Maira. Insieme alla DMO e insieme ai tour operator. Anche per fare aumentare la spesa media pro capite, che ancora nelle Valli è troppo bassa", ha dichiarato Roberto Colombero, Presidente Uncem Piemonte.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium