Politica - 03 settembre 2021, 17:28

Scuola sicura tra vaccini, nuovi bus e tamponi gratis. Cirio: “Obiettivo lezioni in presenza” [VIDEO]

Il Piemonte compra 1.200.000 test salivari per gli screening. Il Governatore: “Potremo farli ai nostri ragazzi in maniera meno invasiva”. Test anche per il personale scolastico, gli autisti e i controllori

Scuola sicura tra vaccini, nuovi bus e tamponi gratis. Cirio: “Obiettivo lezioni in presenza” [VIDEO]

 

Vaccini e tamponi gratuiti, test salivari e nuovi pullman. Sono questi i capisaldi del piano “scuola sicura” presentato oggi pomeriggio in Regione. L’obietivo? “Garantire le lezioni in presenza agli studenti piemontesi”.

Vaccini, il Piemonte sorride

A tranquillizzare il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio sono le vaccinazioni all’interno del modo scuola: tra il personale scolastico, infatti, il 92% ha ricevuto almeno una dose. Si parla di 114.000 persone, su 117.300 aderenti. Tra gli studenti invece la percentuale si abbassa al 60%, ma verrà aumentata in queste settimane tramite gli accessi diretti. Attualmente, intanto, su un target potenziale di 311.000 ragazzi tra i 12 e i 19 anni, 185.000 sono gli aderenti, di cui 169.000 già vaccinati. Entro il 15 settembre si punta ad avere completato le vaccinazioni.

Tamponi, test salivari e screening

Dal 6 al 19 settembre, inoltre, vi sarà la possibilità per gli studenti, il personale scolastico, gli autisti e controllori, di sottoporsi a tampone rapido o molecolare gratuitamente, negli hotspot che verranno comunicati dalla Regione. Verrà poi eseguito uno screening volontario del personale scolastico a cadenza quindicinale, gratuito, una volta iniziata la scuola.  Al fine di rendere meno impattante il controllo, alle elementari (ogni 15 giorni) si procederà con i test salivari, mentre alle medie (una volta al mese) si eseguiranno test salivari o tamponi.  “Abbiamo comprato 1.200.000 test salivari, potremo farli ai nostri ragazzi in maniera meno invasiva. Ci permetteranno di fare screening sulle classi elementari e medie, per monitorare con attenzione l’evoluzione del virus a scuola: l’obiettivo è garantire la scuola in presenza” ha ricordato Cirio.

Un milione di euro a settimana per i trasporti

Al di là di quello che accadrà in aula, la volontà della Regione è quella di minimizzare il rischio durante gli spostamenti verso le scuole. Ecco perché si è pensato di aumentare l’esercito dei bus di 170 mezzi e di implementare le corse, che saranno oltre 5.000 in più: “ E’ possibile grazie a uno stanziamento di 1 milione di euro in più a settimana. La scuola deve essere in presenza e in sicurezza” ha spiegato Cirio.

 

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU