/ Eventi

Eventi | 06 novembre 2023, 14:00

Max Giusti al Teatro Colosseo: "Vi racconto il mio Marchese del Grillo, che vi farà ridere dall'inizio alla fine"

Il musical andrà in scena sabato 18 e domenica 19 novembre. Il noto attore ci racconta le sue emozioni: "Alberto Sordi ce lo ricordiamo tutti, io voglio riportare quel clima lì ma a modo mio. Divertendomi e divertendo"

Max Giusti, "Il Marchese del Grillo", il 18-19 novembre al Teatro Colosseo di Torino (credits Claudio Porcarelli e Antonio Agostini)

Max Giusti, "Il Marchese del Grillo", il 18-19 novembre al Teatro Colosseo di Torino (credits Claudio Porcarelli e Antonio Agostini)

"Questo musical è un capolavoro, si ride dall'inizio alla fine eppure non si perde niente del clima che si respirava nel film. Io mi ci trovo perfettamente, sembra cucito su misura per me". Parola di Max Giusti.

Il noto showman presenta così "Il Marchese del Grillo", il musical in scena al Teatro Colosseo di Torino sabato 18 e domenica 19 novembre [clicca qui per acquistare i biglietti] e nel quale lui indosserà i panni che furono di Alberto Sordi nel famosissimo film di Mario Monicelli.

Come mi trovo nel ruolo che fu di Sordi?", esordisce Max Giusti, "Bene, davvero. Per me è un'esperienza enorme. Ovviamente non ne farò una parodia, né un'imitazione, ma non voglio perdere l'atmosfera del film. È giusto che porti al pubblico quel clima lì, quel tipo di recitazione lì. Però ecco...se non sapessi che questo testo fu scritto per un grande mattatore, penserei che sia stato fatto apposta per me. E' nelle mie corde, un grande omaggio a Roma e alla romanità".

Max Giusti è uno showman a tutto tondo: dalla game show in tv al cabaret, dalle imitazioni alla musica, dai one man show al cinema. Qui attore teatrale.

Il pubblico ormai mi conosce, si è abituato. Sa che io mi adatto e faccio un sacco di roba perché sono una persona entusiasta. Sono convinto che il mondo dello spettacolo possa benissimo fare a meno di me, ma da quando sono nato mi prodigo ogni giorno perché questo non accada: quando esco dalla porta, rientro dalla finestra. Non so quanto sono bravo, ma di certo solo l'unico così curioso e appassionato dalle novità. Tanto che proprio adesso sto scrivendo il prossimo film. D'altra parte, la cosa più bella del nostro mestiere sono le nuove proposte.

E il Marchese?

Eh, questa è stata proprio una proposta irrinunciabile e irrifiutabile, un'emozione unica. 'Il Marchese del Grillo' è patrimonio di tutti: ognuno conosce a memoria le battute, le fa sue, a maggior ragione i romani. Interpretare questo personaggio è una sensazione intensa e bellissima, è come sentirsi avvolti dentro un mantello fatto di Roma, delle nostre piazze, dei nostri vicoli, della nostra gente. La produzione del Sistina, poi, è davvero grandiosa, come la regia di Massimo Romeo Piparo. I numeri che abbiamo fatto sono pazzeschi: solo a Roma più di 50mila spettatori in 9 settimane di repliche, sold out a ripetizione anche in tournèe.

Cosa dobbiamo aspettarci, quindi?

Il musical è tratto dal film "cult" di Monicelli, ma non è la sua trasposizione. L'adattamento di Gianni Clementi, con musiche originali (composte da Emanuele Friello, ndr), è un mix vincente di ironia e sarcasmo, che riporta sulla scena e al pubblico uno dei personaggi più amati della romanità: il Marchese Onofrio del Grillo, appunto. E' un nobile carismatico, ozioso e dispettoso, impudico e sfrontato, un personaggio singolare che schernisce un po' il potere e cerca di dimostrare che l'abito fa il monaco, ma capirà che non sempre il potere è bello e puro come ci piace immaginarlo. E alla fine, in qualche modo, saprà riscattarsi.

Adesso arrivate a Torino. Conosci la città? E il teatro Colosseo?

Conosco Torino, ci sono stato e ci resterò per godermi le Atp Finals. Per me sarà la terza volta al Colosseo. Mi piace molto la 'nuova' Torino, mi sembra che negli ultimi anni la città si sia messa il vestito buono. Ne sono molto contento: è bella, fruibile... L'ho riscoperta e più amata perchè è cambiata facendo molto per farsi voler bene. L'unica cosa che purtroppo non cambia è il clima tra novembre, dicembre e gennaio: per un romano, fa davvero troppo freddo.

Il pubblico torinese come ti accoglie?

Mi piace. Certo, per me è più facile quando vengo in tour con il mio one-man-show, perché mi permette di rompere subito la quarta parete e interagire con gli spettatori. Stando dentro un testo impostato, il pubblico è più difficile da sciogliere. Per fortuna 'Il Marchese del Grillo' è super divertente, si ride dall'inizio alla fine".

Ecco, perché uno spettatore dovrebbe decidere di venire a teatro? 

Perché si ride molto, è la commedia musicale più comica che esista. Ma anche per vedere un allestimento incredibile con 27 persone in scena e 13 dietro le quinte: potete toccarle, sentirle, ascoltare i loro respiri. Sono lì per voi, per offrirvi uno spettacolo unico. È veramente emozionante, nella messa in scena c'è una ricchezza, un'attenzione ai dettagli... E poi, venire a teatro è sempre una cosa leggera ma che ti cambia la vita.

Informazioni e contatti

IL MARCHESE DEL GRILLO
Sabato 18 novembre ore 20.30
Domenica 19 novembre ore 16
Teatro Colosseo
Via Madama Cristina, 71- 10125 Torino
Tel. 0116698034 - 0116505195
Sito web: www.teatrocolosseo.it
Biglietteria: clicca qui
Acquista ora: clicca qui

Daniele Angi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium