/ Cronaca

Cronaca | 22 aprile 2020, 12:03

Notte di tensione al Centro Agroalimentare di Torino per l'orario ridotto, acquirenti in sciopero

Da oggi le contrattazioni si aprono alle 5, anzichè alle 3.30. Il Direttore Meglio: "Cambiamento per favorire uno scaglionamento degli ingressi"

Foto della protesta tratta dalla pagina Facebook "Frutta & Verdura Noi Frutta S.a.s"

Foto della protesta tratta dalla pagina Facebook "Frutta & Verdura Noi Frutta S.a.s"

Notte di tensione al Centro Agroalimentare di Torino, dove gli acquirenti hanno scioperato contro la scelta della direzione di ridurre l’orario di accesso per comprare frutta e verdura. Decine di lavoratori, assiepati fuori dai cancelli della struttura in Strada del Portone 10, hanno così deciso di dare via alla protesta.

Da oggi, come segnalato negli scorsi giorni dal Direttore Generale Gianluca Meglio tramite un post, il CAAT è aperto per le contrattazioni da lunedì a venerdì dalle 5 (rispetto al precedente 3.30 ndr) alle 11.  “La modifica - aveva spiegato Meglio - mossa dall’esigenza di meglio tutelare il bene primario che è la salute di quanti quotidianamente fruiscono dei servizi del Centro Agroalimentare di Torino, rientra nell’ambito delle misure volte a favorire uno scaglionamento degli ingressi al Centro, di mezzi e persone, puntando ad una più netta separazione oraria tra il flusso dei conferenti merce e quello degli acquirenti”.

Individuare una fascia oraria in cui esaurire le attività di scarico della merce e la preparazione degli stand consente, una volta autorizzato l’ingresso degli acquirenti, lo svolgimento delle operazioni di contrattazione in condizioni di maggiore celerità, in ragione della più ampia disponibilità da parte dei Venditori, contenendo i picchi di presenze all’interno del Centro” aveva concluso Meglio.

Un cambiamento che non è piaciuto agli acquirenti che, oltre allo sciopero, ieri hanno inviato una lettera al Direttore Generale con una serie di criticità. “L’orario pomeridiano – spiegano - è per noi impossibile, perché siamo tutti impegnati nelle nostre attività per vendere e consegnare la merce non potremmo venire a comprare. L’ingresso alle 6 invece comporterebbe solo un congestionamento dell’attività del Centro, aumentando i rischi di contagio, in quanto tutti noi acquirenti entreremo contemporaneamente con l’intento di caricare il più in fretta possibile. L’orario notturno è per noi una necessità, ancor di più in questi momenti già difficili: e non variandolo che si limitano i rischi di contagio”.

Di qui la richiesta di tornare al vecchio orario, con ingresso alle 3.30, sottoscritta anche dal consigliere comunale del Pd Enzo Lavolta. “Questa scelta dei vertici – spiega l’esponente dem - ha aumentato la concentrazione degli acquirenti, non garantendo la sicurezza”. "In piena emergenza, un servizio di interesse generale come la distribuzione di frutta e verdura dovrebbe avvenire riducendo il rischio del contagio, non aumentandolo. Tra l’altro compromettendo la sostenibilità della intera filiera”, conclude Lavolta.

In serata è arrivata poi la nota del presidente di Caat, Marco Lazzarino: "La misura, che rimarrà in vigore fino a tutto il protrarsi dell'emergenza Covid 19 – ha spiegato – è finalizzata a separare la presenza fisica dei trasportatori che conferiscono la merce e che accedono al Centro fino alle 5 del mattino, da quella degli acquirenti. In questo modo viene ridotta l'interferenza tra le due categorie e viene, così, contenuto il picco di presenze all'interno del Centro Agroalimentare di Torino. Questo provvedimento rientra, infatti, nell'ambito delle misure necessarie di scaglionamento previste dalla normativa vigente. In chiave temporanea ed emergenziale l'orario di contrattazione viene differito alla fascia oraria 5-11".

"Tale variazione di orario è stata frutto di un sondaggio sottoposto ai Titolari di Stand ed è stata poi presentata e discussa nell'ambito del Comitato operativo del Caat, in cui siedono i rappresentanti delle varie categorie, tra cui anche quelli degli acquirenti, che hanno condiviso la decisione della modifica dell'orario”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium