/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 28 maggio 2020, 20:35

Ufficiale, la serie A riparte il prossimo 20 giugno

Il Ministro Spadafora ha lanciato l'idea di ripartire la domenica precedente con le semifinali di Coppa Italia (con Juventus-Milan) e finalissima il 17 a Roma. L'assemblea di Lega ratificherà la decisione e stilerà il calendario

Ufficiale, la serie A riparte il prossimo 20 giugno

Dopo settimane di sussurri, indiscrezioni, passi in avanti e frettolose retromarce, è arrivata finalmente l'ufficialità. Il campionato di serie A ripartirà il prossimo 20 giugno.

Dopo il vertice svoltosi oggi pomeriggio a Roma, il Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha illustrato i termini della decisione. Che nella mattinata di domani, venerdì 29 maggio, sarà ratificata dalla Lega, che provvederà anche a stilare i calendari. Possibile che si riparta dai quattro recuperi che servono per allineare tutte le squadre (tra questi, anche la sfida tra Torino e Parma, rinviata il 23 febbraio), oppure che si riparta dalla disputa dell'ottava giornata di ritorno, che vede in calendario Toro-Udinese e Bologna-Juve, per rimanere alle squadre torinesi.

Il ministro dello Sport ha anche anticipato che il riavvio del calcio potrebbe avvenire già il fine settimana precedente (il 14 giugno, per non dover cambiare il DPCM del presidente Conte, che imponeva lo stop alle partite fino al sabato 13) con la disputa delle due semifinali di ritorno della Coppa Italia Napoli-Inter e Juve-Milan, oltre a prevedere per mercoledì 17 la disputa della finalissima allo stadio Olimpico di Roma. Ovviamente a porte chiuse, senza pubblico sugli spalti.

"E' stata una riunione molto utile con tutte le componenti come avevamo detto il calcio sarebbe ripartito quando ci sarebbe stato tutte le condizioni di sicurezza e quando il Comitato Tecnico Scientifico ci avrebbe dato tutti gli ok", ha detto il ministro dello Sport. "Ora il Paese sta ripartendo, lo sport sta ripartendo".

"Ho chiesto alla Federcalcio che cosa si farebbe qualora riprendesse il campionato e tornasse l’emergenza sanitaria", ha aggiunto Spadafora. "La Figc mi ha assicurato che esiste una piano B e C, playoff-playout e cristallizzazione della classifica. Io personalmente mi auguro che si possa dare un segnale positivo a tutto il Paese con le partite della Coppa Italia", ha concluso il ministro, auspicando anche una soluzione condivisa con Sky e gli altri broadcaster per la tramissione di "Diretta gol" in chiaro per tutti.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium