/ Scuola e formazione

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuola e formazione | 14 settembre 2020, 16:20

Anche a Grugliasco suona la prima campanella: Montà e Guarino incontrano gli studenti

Nei giorni scorsi il sindaco e l'assessora all'istruzione avevano mandato un messaggio ai ragazzi, ma anche alle loro famiglie e al corpo docente

Anche a Grugliasco suona la prima campanella: Montà e Guarino incontrano gli studenti

Prima campanella anche a Grugliasco e scuola ripartita per gli studenti della città, alcuni dei quali hanno ricevuto la visita dei rappresentanti dell'amministrazione comunale e, in particolare, dell'assessore all'Istruzione, Emanuela Guarino e del sindaco Roberto Montà


Ai ragazzi, in vista della ripartenza della scuola, proprio Montà e Guarino avevano mandato un messaggio di buon augurio ricordando come, ha detto Guarino, "il primo significato del nostro augurio è di dire che tutto il lavoro svolto nel corso dell’estate per arrivare a una serena ripresa dell’anno scolastico l’abbiamo fatto e continueremo a farlo perché siamo fieri del grande patrimonio umano che nasce e cresce all’interno della comunità scolastica grugliaschese. La scuola è per tutti noi il luogo della speranza nel futuro, il luogo della conoscenza, della costruzione e della trasmissione dei principi di solidarietà, uguaglianza e libertà su cui basiamo il nostro essere cittadini italiani. La pandemia – prosegue la Guarino – ci ha insegnato che tutti i nostri valori, le cose in cui crediamo, le amicizie, i rapporti che ci fanno crescere cambiano sapore se non conditi dalla condivisione del tempo e degli spazi di vita".

"Il secondo significato – ha aggiunto Montà – è chiedere di condividere le norme di comportamento necessarie alla tutela della salute, nella consapevolezza che un piccolo sacrificio da parte di ognuno è un grande regalo che si fa alle persone che ci stanno intorno. Sarà diverso il modo di entrare a scuola, di fare lezione, di giocare coi compagni o rapportarvi coi colleghi, ma vi darà il piacere di guardarvi negli occhi, ridere, spiegare, imparare, studiare e giocare senza uno schermo a dividervi".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium