/ Attualità

Attualità | 11 novembre 2020, 13:27

Un ostello per cani alla Reggia di Venaria: la proposta pet friendly che scodinzola ai turisti

Ancora al vaglio della presidenza del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, l'iniziativa è rivolta a tutti i visitatori con animali di taglia media e grossa, al momento non ammessi all'interno dello spazio museale

Un ostello per cani alla Reggia di Venaria: la proposta pet friendly che scodinzola ai turisti

Un ostello per animali domestici alla Reggia di Venaria, utile a tutti i visitatori con amici a quattro zampe al seguito. E' l'idea al momento in fase di discussione tra il Comune e il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, su proposta della giunta guidata dal sindaco neoeletto Fabio Giulivi. Un'oasi all'ingresso dello spazio museale, in cui lasciare i cani di taglia media e grossa in compagnia di personale qualificato, in grado di prendersene cura e badare alle loro necessità per tutto il tempo della visita.

A oggi, l'accesso alla Reggia per i quadrupedi è normato da vincoli ben precisi. Tutti i tipi di cane possono infatti visitare i Giardini se tenuti al guinzaglio, mentre solo quelli di piccola taglia, trasportabili con la portantina, sono ammessi negli spazi interni e nella zona mostre. Non è invece consentito l’ingresso dei cani al Parco La Mandria né al Castello.

Il nuovo "pet parking" rappresenterebbe quindi un motivo di attrazione turistica particolarmente allettante per tutti i padroni di animali. 

A Torino e provincia, al momento, sono numerosi i musei disponibili ad accogliere Fido, mentre l'Egizio e il Castello di Rivoli solidamente mantengono i divieti assoluti.

Palazzo Madama ha fatto da apripista diversi anni fa, fornendo in biglietteria anche trasportine a noleggio per chi ne fosse sprovvisto, seguito a ruota dai Musei Reali, dalla Mole Antonelliana, con il suo Museo del Cinema e dalla GAM. Anche qui, però, porte aperte solo per barboncini, bassotti, chihuahua e simili. Nessun limite di "stazza", invece, al Museo dell'Automobile, dove anche bovari del bernese, pastori maremmani, boxer e dalmata possono passeggiare tranquillamente per le splendide collezioni di motori. A quattro zampe tre le quattro ruote. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium