/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 novembre 2020, 07:35

Bonus 110%, sanzioni fino al 200% in caso di errori

Tutto quello che c'è da sapere per evitare sanzioni pesanti

Bonus 110%, sanzioni fino al 200% in caso di errori

Oggi affrontiamo un argomento che ci sta molto a cuore, vogliamo spiegare i nostri condòmini l'importanza di affrontare questo intervento energetico in maniera scrupolosa e attenta al fine di evitare sanzioni pesanti.

Ricordiamoci che l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che la stessa ha otto anni di tempo per controllare i documenti. Se c’è un errore si rischia che salti il bonus e si deve restituire l’intero importo maggiorato di sanzioni e interessi.

L’Agenzia delle Entrate in caso di violazione dei requisiti per la maturazione della detrazione, procederà con procede con il recupero dell'importo corrispondente alla detrazione non spettante nei confronti del soggetto che ha esercitato l’opzione maggiorato degli interessi del 4% e delle sanzioni che vanno dal 100 al 200%.

La domanda che ci viene rivolta dai condòmini è....ma chi paga?

Bene la risposta è il contribuente che ha ceduto il credito. In caso di corresponsabilità paga anche l’impresa che ha effettuato lo sconto in fattura. Se “durante i controlli dell’ENEA o dell’Agenzia delle entrate viene rilevato che il contribuente non aveva diritto alla detrazione, il cessionario che ha acquistato il credito in buona fede non perde il diritto ad utilizzare il credito d’imposta”.  

Questo passaggio è molto importante nonché significativo, a pagare è sempre il contribuente, mentre per esempio l'Istituto Bancario e l'Esco di turno ne escono con il loro credito "salvo".

Per questo motivo spingo a volte i condòmini a vagliare altre forme di detrazioni per esempio per il bonus facciata detraibile al 90% piuttosto che il 50% delle schermature solari o il 65% energie rinnovabili, sicuramente vi sono meno cavilli burocratici e vincoli capestri.

Per maggiori informazioni e per ricevere aggiornamenti, segui la Rubrica “Pronto Condominio” e contatta lo Studio Bruma – Amministrazione Stabili e Facility Service:

Claudio Bruno (Amministratore)

ANAPI – Associazione Nazionale Amministratori Professionisti di Immobili 

Via Montanaro 17/5, 10095 Grugliasco

Cell: 329 190 3376

Fisso: 011 446 17 18

E-mail: Amministrazione-Bruno@Outlook.it

Pec: Claudiobruno@pecmail.me

Sito Internet: www.Studiobruma.it

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium