/ Cronaca

Cronaca | 29 dicembre 2020, 10:52

Grugliasco, mostra i botti illegali in una diretta Facebook: i carabinieri lo raggiungono a casa e lo arrestano [VIDEO]

Nel blitz sono state recuperate tre bombe carta e 17 candelotti esplosivi, oltre a della sostanza stupefacente

Sequestro di petardi e botti illegali mostrati dai carabinieri

Alcuni dei petardi sequestrati

Un vero e proprio arsenale di botti illegali, che comprendeva tre bombe carta e 17 candelotti esplosivi, è stato sequestrato dai carabinieri grazie a una diretta Facebook.

Protagonista un giovane di 37 anni residente a Grugliasco. L'uomo si è mostrato sul social network mentre, con alcuni amici attualmente in fase di identificazione, maneggiava i botti all'interno della sua cantina. Una scena che non è sfuggita ai militari: questi hanno infatti immediatamente individuato la sua residenza, dove lo hanno raggiunto questa mattina all'alba.

Durante il controllo sono stati sequestrati petardi di grosse dimensioni, candelotti esplosivi e bombe carta di produzione artigianale. Ma anche 60 grammi di hashish, suddiviso in vari involucri.

L'odierno sequestro è il risultato dell’intensificazione dei controlli dei militari dell'Arma sulla vendita e il possesso di materiale pirotecnico illegale in vista della fine dell'anno. In questo settore i carabinieri invitano a seguire alcune semplici regole per evitare incidenti:

- è vietato vendere ed acquistare prodotti clandestini. Costituisce reato, che punisce sia il commerciante sia l’acquirente;

- acquistare soltanto fuochi consentiti e lasciare che ad accenderli sia un adulto;

- prima di accenderli leggere e seguire attentamente le istruzioni e ancor prima controllare che il prodotto sia in ottimo stato di conservazione;

- non tentare di riaccendere botti inesplosi in strada, evita di toccarli o di raccoglierli;

- non unire od accendere contemporaneamente più fuochi;

- nell'accendere quelli consentiti ricordarsi di: non tenere mai con le mani razzi, candele o petardi; allontanarsi immediatamente e non accendere razzi o petardi con la miccia corta, potrebbero esplodere in mano da un momento all'altro; non gettare e non indirizzare mai petardi o razzi verso le persone; non far esplodere mai petardi o razzi in bottiglie o dentro contenitori fragili, perché rompendosi possono produrre pericolose schegge.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium