/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 27 marzo 2021, 08:45

La formazione diventa “smart” con Urmet: dal Piemonte al Friuli crescono i tecnici del futuro

Domenico Galla, Direttore Marketing Urmet: «vogliamo far crescere i giovani, preparandoli ad affrontare nuove sfide». Il progetto formativo in sinergia con Urmet verrà esteso prossimamente anche alle sedi Enaip di Piemonte, Lombardia e Veneto con le stesse modalità.

Una sinergia per formare e crescere tecnici e installatori del futuro: questo il senso della collaborazione, ormai consolidata, tra l'azienda torinese Urmet e l'ente formativo Enaip Friuli Venezia Giulia, un progetto di formazione professionale che verrà esteso e implementato prossimamente anche per le sedi Enaip di Piemonte, Lombardia e Veneto con le stesse modalità operative.

Urmet, azienda torinese leader nel settore della progettazione e produzione di sistemi integrati di videocitofonia, automazione e controllo accessi per gli edifici e sistemi professionali di sicurezza, ha avviato un percorso in sinergia con Enaip Friuli Venezia Giulia proprio in merito al suo “core business”: le tecnologie legate agli impianti di comunicazione e sicurezza per ogni tipologia di edificio.

La collaborazione tra Enaip Friuli Venezia Giulia e Urmet coinvolge il percorso di formazione professionale delle classi del corso di qualifica di impiantista elettrico: a partire da quest’anno la collaborazione si pone l’obiettivo di offrire ai ragazzi una formazione specifica per diventare figure tecniche evolute, in grado di installare e gestire comandi elettrici smart, integrabili con tecnologie digitali gestibili tramite applicazioni su smartphone e tablet.

Si tratta a tutti gli effetti di un percorso che corre parallelamente al percorso di qualifica, offrendo elevata specializzazione agli allievi: il target è il loro inserimento nel mondo del lavoro con un bagaglio di competenze e conoscenze di rilievo.

«Vogliamo far crescere questi ragazzi, preparandoli ad affrontare le nuove sfide che il mercato ci impone – afferma Domenico Galla, direttore marketing Urmet -. I giovani installatori potranno così confrontarsi con una realtà multinazionale e approfondire tematiche innovative: ad esempio, comandi elettrici “smart” integrati con tecnologie digitali per telecamere, antifurti, controllo accessi».

Il metodo didattico del percorso prevede l’integrazione di una parte pratica e di una parte teorica: durante le lezioni pratiche i ragazzi hanno la possibilità di utilizzare e conoscere i prodotti che Urmet fornisce annualmente all’Enaip, con l’obiettivo di formare elettrotecnici in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato del lavoro.

Al termine del percorso formativo, i ragazzi si inseriranno nel mondo del lavoro come figure in grado di proporre ed installare impianti elettrici in linea con le continue evoluzioni digitali.

Qui puoi trovare il video esplicativo:

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium