/ Politica

Politica | 09 luglio 2021, 13:08

Per Torino oltre 600 mln dal Pnnr, Lo Russo: "Soldi per ferrovia metropolitana, bus e linee GTT"

Gariglio:"507 mln poi per potenziamento nodi ferroviari, da Dora e Zappata, all'elettrificazione Ivrea-Aosta, alle fermate Sfm San Paolo, Ferriera Buttigliera, San Luigi Orbassano, Grugliasco Le Gru"

Per Torino oltre 600 mln dal Pnnr, Lo Russo: "Soldi per ferrovia metropolitana, bus e linee GTT"

Le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza sono una grande occasione per Torino, per ridisegnare il volto della città e guardare il futuro con fiducia”. E' questo il messaggio che ha lanciato Stefano Lo Russo, candidato del centro sinistra alle prossime amministrative, in videoconferenza sugli interventi infrastrutturali nell’area metropolitana con il parlamentare torinese Davide Gariglio, il capogruppo regionale Raffaele Gallo e altri colleghi di Palazzo Lascaris.

"Per Torino già stanziati 313 milioni e altri 300 destinati alla città"

È una grande opportunità - ha sottolineato il capogruppo del Pd - sono 313 milioni stanziati per Torino e altri 300 saranno destinate alla città dopo l’istituzione della cabina di regia con il Governo". "Sono risorse - ha aggiunto - che rappresenteranno una straordinaria leva per lo sviluppo urbano: ad esempio penso al finanziamento del nodo ferroviario metropolitano, il potenziamento e ammodernamento dell’intera rete GTT. Progetti concreti la cui realizzazione è vincolata a tempi certi, quindi la macchina amministrativa che dovrà gestire i progetti deve essere potenziata per essere efficiente e non perdere tempo utile”.

Gariglio: "Nel Pnnr 507 milioni per potenziamento nodi ferroviari metropolitani"

E per il parlamentare Davide Gariglio la grande sfida che deve affrontare il territorio nei prossimi anni è quella di "integrare il servizio ferroviario con la rete di trasporto pubblico cittadino". "Nel Pnnr - ha aggiunto - ci sono 507 milioni per il potenziamento dei nodi ferroviari metropolitani, a partire dalle fermate Dora e Zappata del passante ferroviario, che dovranno essere completate in tre anni e mezzo". 

"A queste - ha proseguito - si aggiungono le fermate Sfm San Paolo, Ferriera Buttigliera, San Luigi Orbassano, Grugliasco Le Gru. Ma ci sono molti interventi, dall'elettrificazione della Ivrea-Aosta, al miglioramento di tutta la linea a partire da Chivasso".

Gallo: "Sbloccare connessione stazione San Paolo su Sfm5 con la Sfm3 verso la val Susa"

Progetti - come sottolineato da Gallo, insieme ai colleghi Monica Canalis ed Alberto Avetta - che possono essere finanziati "grazie al lavoro fatto dal Pd nella precedente legislatura regionale". “La SFM5 è un’infrastruttura strategica a lungo attesa e finalmente partita ma adesso dobbiamo concentrare le nostre energie per sbloccare anche la connessione della stazione San Paolo su Sfm5 con la Sfm3 verso la val Susa" ha concluso il capogruppo regionale.

 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium