/ Attualità

Attualità | 28 giugno 2022, 14:18

Smat investe 45 milioni contro le perdite d'acqua: in 5 anni 360mila nuovi contatori

Questi ultimi comunicheranno tre volte al giorno alla centrale i consumi: la società saprà in tempo reale se ci sono anomalie

smat - foto d'archivio

Smat investe 45 milioni contro le perdite d'acqua: in 5 anni 360mila nuovi contatori

Il Torinese, come il resto del Piemonte, sta vivendo una vera e propria emergenza siccità. L'appellativo "oro blu" per l'acqua, mai come in questi giorni, ha assunto un reale significato. Uno dei più punti più sentiti del dibattito sono le perdite idriche, che valgono un quinto del totale.

Investimento da 45 milioni di euro 

A fornire i numeri il Presidente di Smat Paolo Romano, intervenuto questa mattina in commissione sul tema. "Nel 2018 - ha detto il numero 1 della società che gestisce le acque dei 190 comuni della Città Metropolitana - le perdite erano circa del 25%: nel 2021 siamo scesi a 21.9%". E per ridurre ulteriormente la dispersione di acqua Smat metterà in campo un piano da 45 milioni di euro.

In 5 anni sostituiti 360 mila contatori

Con quei soldi l'azienda di corso XI Febbraio, come ha spiegato il Direttore generale Marco Acri, "sostituirà, nei prossimi cinque anni, 360mila contatori del territorio metropolitano con altrettante strumentazioni a radio". Questi ultimi comunicheranno tre volte al giorno alla centrale i consumi. Questo permetterà così a Smat di sapere in tempo reale se ci sono anomalie, ad esempio se c'è stata una rottura di tubazioni in una palazzina. 

60 milioni dal Pnrr 

Per finanziare gli interventi la società delle acque punta ad ottenere 60 milioni di euro dal Pnrr. Soldi dell'Europa che serviranno per fare anche interventi alla rete di distribuzione, come la sostituzione di una parte dei 15mila chilometri di tubature che portano l'acqua nelle nostre case.

30 comuni in arancione

E sul fronte dell'emergenza idrica, Romano ha sottolineato come nella Città Metropolitana non ci sia nessuno comune a livello rosso. "Per noi - ha aggiunto - quello più critico attualmente è l'arancione, comuni con frazioni con serbatoi che non reggono la richiesta. Su questi noi interveniamo, ma chiediamo anche un'ordinanza per la limitazione". Nel nostro territorio sono 30 le realtà a questo livello, 62 quelle in giallo. 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium