/ Eventi

Eventi | 26 novembre 2023, 07:12

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 26 novembre

Dopo le Nitto Atp Finals, spazio al cinema: arrivano in città le proiezioni, gli incontri e le masterclass del 41° Torino Film Festival

Cosa fare a Torino nel weekend: gli eventi fino a domenica 26 novembre

MOSTRE ED EVENTI 

41° TORINO FILM FESTIVAL 
Dal 24 novembre fino al 2 dicembre 
Ci sarà Oliver Stone, ma anche Manuela Arcuri, Pupi Avati, Kyle Eastwood, Drusilla Foer, Marcello Lippi, i Manetti Bros, Giorgio Pasotti, Micaela Ramazzotti. Sono solo alcuni degli ospiti di spicco della 41esima edizione del Torino Film Festival. La rassegna cinematografica i svolgerà dal 24 novembre al 2 dicembre per il secondo anno sotto la direzione artistica di Steve Della Casa. I luoghi delle proiezioni, delle masterclass e degli incontri saranno come l'anno scorso il Cinema Massimo, il Cinema Greenwich Village, il Cinema Romano, il Cinema Centrale Arthouse, le Gallerie d’Italia, il Teatro Astra e il Grattacielo Intesa Sanpaolo. Si aggiunge quest'anno il Laboratorio Multimediale Guido Quazza. 
INFOwww.torinofilmfest.org/it

MEMISSIMA 2023
Dal 23 al 25 novembre 
Chi sarà il personaggio più memato d’Italia del 2023? Lo scopriremo durante Memissima, il  festival della cultura memetica ideato da Max Magaldi e prodotto da The Goodness Factory  che si svolge a Torino, giovedì 23 novembre a Scuola Holden e da venerdì 24 a domenica 26 novembre nell’hub culturale OFF TOPIC. Novità di quest’anno Meme per gli acquisti, l'incubatore sul memevertising realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Torino e UNA - Aziende della Comunicazione Unite che, durante le mattine e i primi pomeriggi del 24 e del 25 novembre, completa l’offerta del festival ospitando alcuni dei migliori consulenti della comunicazione italiani e rappresentanti di grandi agenzie di comunicazione come Alessandro Scali Direttore Creativo di TEMBO, Riccardo Pirrone CEO e Digital Strategist di KirWeb e mente della comunicazione di TAFFO, Camilla Macchia Social Media Creator di RYANAIR Italia, Pietro Verri Direttore Creativo di RIBELLI, Francesco Dominelli di Hellodí e tante altre. 
INFOwww.scuolaholden.it; www.offtopictorino.it

CLUB SILENCIO AL MUSEO DEL RISORGIMENTO 
Sabato 25 novembre dalle ore 19 
Torna Una notte al Museo. L’appuntamento è al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, nel cuore della città. Una serata importante che si inserisce tra le iniziative dedicate della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma per il 25 novembre con l’obiettivo di scoprire il museo e riflettere collettivamente su un tema importante della nostra contemporaneità attraverso installazioni e opere d’arte, performance e giochi interattivi per accendere lo sguardo e nuove consapevolezze.  La serata si svolgerà dalle 19 a mezzanotte all’interno delle sale di Palazzo Carignano, dove i visitatori verranno guidati alla scoperta delle storie e delle curiosità legate al ruolo delle donne nel Risorgimento. Inoltre, sarà possibile visitare la mostra NONOSTANTE IL LUNGO TEMPO TRASCORSO. Le stragi nazifasciste nella guerra di liberazione 1943-1945. Ad arricchire la proposta culturale, l’installazione fotografica de Le Scapigliate Prendi spazio: un’opera che si propone di portare i corpi delle donne al centro della loro storia. Spazio alla Virtual Reality con la performance immersiva dell’illustratrice e fumettista torinese Santa Matita; mentre l’artista Viola Gesmundo condurrà un laboratorio in cui accompagnerà i partecipanti nell'identificazione e nel disassemblaggio degli stereotipi di genere che spesso emergono nella comunicazione pubblicitaria che ci circonda quotidianamente. Ad accompagnare l’evento, la selezione musicale a cura di The Taste che risuonerà tra le storiche sale del Museo. 
INFO: www.clubsilencio.it

FUORI CAMPO 
Fino all'8 dicembre 
Oltre 15 appuntamenti tra concerti, dj set, spettacoli di luci per ospitare più di 50 musicisti con nomi del calibro di Kyle Eastwood e Vittorio Cosma. 
Questo è Fuori Campo, la rassegna che torna per la sua seconda edizione, dal 10 novembre all’8 dicembre, con un palinsesto di eventi che coinvolge la città, in occasione del 41° Torino Film Festival. Punto nevralgico della rassegna: i Murazzi del Po che tornano a “risuonare” vestendosi di red-carpet per ospitare i tanti concerti in palinsesto. Fuori Campo nasce per unire in un unico fil rouge la musica del grande cinema che ha fatto la storia della “settima arte” in un programma che intende coinvolgere la città.
INFOwww.murazzitorino.com

LA PRIMA MONNA LISA
Dal 24 novembre al 26 maggio 
L'altra Monna Lisa di Leonardo da Vinci arriva a Torino alla Promotrice di Belle Arti.  Si tratta de La Monna Lisa di Isleworth, un'opera che secondo gli esperti il Maestro di Vinci dipinse prima della sua gemella conservata al Louvre. Isleworth è la città inglese in cui visse il mercante che l'acquistò nel 1914 da un collezionista privato inglese.  La "prima Monna Lisa" sarà esposta per il pubblico torinese dal 24 novembre al 26 maggio, un'iniziativa promossa da Mona Lisa Foundation in collaborazione con Sm.Art e WeAreBeside. Il dipinto è stato per la prima volta presentato nel 2012 dopo essere stata sottoposta a oltre trentacinque anni di studi.
INFOhttps://mostraprimamonnalisa.com

HAYEZ. L'OFFICINA DEL PITTORE
Fino al 1° aprile
Non c’è Il Bacio, ma la mostra “Hayez. Officina del pittore romantico”, ospita alcune importanti opere, tra cui La Meditazione, Il consiglio alla vendetta e Accusa Segreta, insieme a molti quadri e disegni inseriti del pittore veneziano. Dieci sezioni per 100 opere allestite fino al 1° aprile in un percorso cronologico, raccontano il lavoro di Francesco Hayez, autore simbolo del passaggio tra lo stile neoclassico a quello romantico. Dalle prime esperienze tra Venezia e Roma, sotto l’influenza dell’opera di Tiziano, fino a quelle come "pittore civile".
INFO: www.gamtorino.it/it

MICHELANGELO PISTOLETTO
Fino al 25 febbraio 
Il Castello di Rivoli presenta una grande mostra dedicata a Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) in occasione del suo novantesimo compleanno. Allestita negli spazi della Manica Lunga il progetto dell’artista Molti di uno reinventa l’architettura ortogonale della Manica Lunga trasformandola in uno stupefacente groviglio armonioso, un dispositivo urbano irregolare e libero attraverso il quale raccogliere e rileggere tutta la sua arte in un gigantesco autoritratto che funziona come la mappa di una Città ideale dell’avvenire.
INFOwww.castellodirivoli.org/mostra/michelangelo-pistoletto

THROUGH THE PALESTINIAN MUSEUM
OF NATURAL HISTORY AND HUMANKIND
Fino al 28 gennaio
La Palestina è il punto di partenza del lavoro di Khalil Rabah “Through the Palestinian Museum of Natural History and Humankind”, in mostra alla Fondazione Merz fino al 28 gennaio. L’artista nato a Gerusalemme nel 1961, vive e lavora a Ramallah, Cisgiordania. La sua presenza a Torino è stata in forse fino all’ultimo a causa dello scoppio della guerra israelo-palestinese.L’artista palestinese ha iniziato il progetto The Palestinian Museum of Natural History and Humankind vent’anni fa, nel 2003. Si tratta di un'opera itinerante, in costante divenire, che si arricchisce di anno in anno e che si riferisce alla Palestina, non solo come luogo, ma anche come richiamo alla terra, come mezzo narrativo per evolvere il sapere. Un vero e proprio museo nomade con dipartimenti come geologia, botanica e paleontologia. La mostra alla Fondazione Merz è un'estensione di questo progetto e si presenta come una sorta di cantiere archeologico, sfidando il ruolo del museo come mero contenitore e  focalizzandosi sull'arte come strumento di interpretazione e rilettura della storia.
INFOwww.fondazionemerz.org 

 

PAULINA OLOWSKA E PENG ZUQIANG
Fino al 25 febbraio e fino al 7 gennaio 
Alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è aperta la mostra Visual Persuasion.  Un progetto espositivo concepito da Paulina Olowska (Gdansk, 1976). La mostra antologica propone lavori esistenti e nuove produzioni, selezione curata dall’artista di opere dalla collezione Sandretto Re Rebaudengo, palcoscenico che accoglie una folta schiera di ospiti e spiriti: Visual Persuasion è uno spazio molteplice, polifonico e immersivo, ordito da Olowska per esplorare le dinamiche del desiderio e dell’erotismo ridefinite da una prospettiva femminile. Vestiges è mostra personale di Peng Zuqiang, vincitore dell’illy Present Future 2022 Prize, la ventitreesima edizione dell’iniziativa promossa da illycaffe. L’artista presenta due nuove installazioni filmiche dedicate ai temi della memoria e del contagio in relazione alla produzione e diffusione di immagini. All’interno di Vestiges, l’affettività e la fragilità dei corpi sono le lenti con cui osservare e accedere alla sfera della memoria, sia individuale che collettiva. La memoria non è intesa dall’artista tanto come un archivio, ordinato secondo criteri di efficienza per conservare e consultare le informazioni, ma piuttosto come un insieme di tracce, spesso ambigue. Per dirla con il filosofo Paul Ricoeur, la memoria è “presenza di una cosa assente”, una sostanza che è resa viva per attribuire significati al presente. Peng Zuqiang indaga questo paradossale regime di (in)visibilità, dissociando la memoria dal suo statuto astratto e mentale, per riscriverla nel corpo e nella materia.
INFOfsrr.org

IL MONDO DI TIM BURTON 
Fino al 7 aprile
Al Museo del Cinema la mostra dedicata al grande regista che nella sua prima visita a Torino ha inaugurato il percorso allestito all'interno della Mole. C’è la scrivania del regista, ma anche i suoi disegni, alcuni inediti, schizzi, polaroid, pupazzi e oggetti di scena. Protagonisti tutti i personaggi più famosi creati da Tim Burton, da Beetlejuice a Edward mani di forbice, fino all’ultima riuscita serie Netflix, Mercoledì.  Per la prima volta in città Burton è rimasto colpito da palazzi e ambienti storici. 
INFOwww.museocinema.it

CONCERTI

MAX GAZZÈ
Giovedì 23 e venerdì 24 novembre ore 21
"Il teatro è la casa di tutte le storie e questa sarà la mia". Il cantautore romano presenta l suo atteso ritorno discografico che coniuga l’anima avanguardistica e quella pop e anche jazz con straordinaria disinvoltura.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

MIMMO LOCASCIULLI 
Venerdì 24 novembre ore 21.30 
Mimmo Locasciulli presenta il concerto "Alla ricerca del sentimento perduto". Un concerto nudo e crudo, senza mediazioni, a tu per tu con le sensazioni e le emozioni provate quando le canzoni sono state scritte. Per riviverle traslate nel tempo, in una scaletta che porta Locasciulli a rimodulare il suo più intimo sentimento in un confronto diretto tra quello che era ieri con quello che è oggi. In questo passaggio il rapporto fisico con il pianoforte è co-protagonista assoluto, si amplifica e si esalta fino a contaminare lo spettatore, trascinandolo in un momento di corale perfusione e scambio. Ecco, in sostanza, il concerto che Locasciulli, storico frequentatore e amico del FolkClub, porta sul palcoscenico di Via Perrone in un'occasione che si annuncia davvero ricco di emozioni.
INFO:  www.folkclub.it

JAZZ IS DEAD! - GOAT  
Giovedì 23 novembre 
Dopo il successo della off night con Midori Takada, Jazz is Dead! festival torna con un nuovo appuntamento per colmare il lungo periodo tra l’edizione 2023 e la 2024. Troppo lungo per restare in silenzio, tanto vale fare un po’ di rumore: giovedì 23 novembre arrivano in Italia i GOAT! Provenienti da Osaka, in Giappone, i GOAT superano la tipica formazione della rock band con uno stile unico e un intricato approccio al minimalismo, dando priorità al puro suono percussivo rispetto al contenuto melodico. Costruiscono composizioni che esplorano i ritmi e portano il pubblico in trance utilizzando armoniche fuori dagli standard tonali, e ritmiche intelligenti e complesse. I GOAT propongono un'opera forte allo stesso tempo urbana e tribale, fatta di percussioni: grancassa, rullante, charleston e un basso disattivato per ogni corda che colpisce come un pugno. 
INFO: WWW.tumtorino.com

 

CLASSICA E LIRICA

LA RONDINE
Martedì 21 e Giovedì 23 novembre ore 20, Mercoledì 22 e Domenica 26 novembre ore 15
Nel 1913 un teatro viennese commissionò a Puccini un’operetta. Poco attratto dai dialoghi parlati tipici del genere, il maestro lucchese offrì una commedia lirica, ravvivata dall’uso dei ritmi di danza, tra cui il valzer e il tango, e con una parte vocalmente impervia per la protagonista. Ne risultò una composizione ibrida dalla caleidoscopica varietà, affidata qui alle mani di Francesco Lanzillotta, riconosciuto esperto nell’ambito dell’opera novecentesca. Nel difficile ruolo di Magda canterà Olga Peretyatko, soprano applaudita per la sua agilità e versatilità.
INFO: Teatro Regio, piazza Castello 215, tel. 0118815241/242, www.teatroregio.torino.it

CONCERTO - NATHALIE STUTZMANN
Sabato 25 novembre
Dopo il sensazionale debutto al Festival di Bayreuth questa estate, salutato con una standing ovation, Nathalie Stutzmann sale per la prima volta sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio. In questa occasione, si confronta con tre creazioni molto diverse per stile e carattere. Nel Tombeau di Couperin Ravel s’ispira alla musica barocca francese per scrivere una suite che rende omaggio alla sua patria e ai suoi amici caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Alla limpida grazia di queste danze si contrappone l’esuberanza sonora dell’ouverture del Tannhäuser, in cui Wagner evoca un’atmosfera eroica e leggendaria. Il programma si chiude con una delle sinfonie più celebri e intense del repertorio, la “Patetica”, che Čajkovskij scrisse nel 1893 come una sorte di personalissimo requiem, intuendo che la sua fine era vicina.
INFO: Teatro Regio, piazza Castello 215, tel. 0118815241/242, www.teatroregio.torino.it

MUSICAL

RAFFAELLA! OMAGGIO ALLA CARRA'
Lo spettacolo con Beatrice Baldaccini non potrà andare in scena per motivi di salute che hanno coinvolto una delle protagoniste principali. Lo spettacolo è rinviato a giovedì 29 febbraio 2024.
INFO: Teatro Concordia, corso Puccini, Venaria, www.teatrodellaconcordia.it

LA FAMIGLIA ADDAMS
Sabato 25 novembre ore 21
Morticia, Gomez, Mercoledì e tutti gli altri personaggi in una nuova produzione musicale per tutta la famiglia. Ispirandosi alla nota serie televisiva degli anni ‘60 la Compagnia della Corona riporta in scena le vicende paradossali e dense di black humour di questa sgangherata famiglia d’altri tempi. La giovane Mercoledì è innamorata di Lucas, un ragazzo “normale” appartenente a una “normale” famiglia statunitense. I due vogliono sposarsi, ma far accettare il matrimonio alla famiglia Addams può rivelarsi molto difficile. Ecco che un invito a cena si trasforma nell’occasione per un gioco continuo di confronti ed equivoci.
INFO: Teatro Superga, via Superga 44, Nichelino, tel 011.6279789, teatrosuperga.it

TEATRO

ZIO VANJA
Fino al 26 novembre. Orari: mar-gio-sab ore 19.30, mer-ven ore 20.45, dom ore 16
Leonardo Lidi, artista associato del Teatro Stabile di Torino, prosegue la sua ricerca sul teatro di Čechov, confrontandosi con un altro grande classico firmato dal maestro russo. "Zio Vanja" racconta le vicende di una famiglia sconfitta dai propri fantasmi, è il dramma delle occasioni mancate, delle rinunce e dei rimpianti: una commedia domestica che pare quasi costruita sull’inerzia. I protagonisti sono bloccati nell’immobilismo della provincia russa e si crogiolano nella noia e nel tormento per i propri fallimenti, ospiti di una grande dacia in decadenza. La loro stasi è solo apparente e restituisce ancora più forza allo specchio sfacciato che riflette le nostre debolezze.
INFO: Teatro Carignano, piazza Carignano 6, tel. 0115169555 – 800235333 –www.teatrostabiletorino.it

FERDINANDO
Fino al 19 novembre. Orari: mar-gio-sab ore 19.30, mer-ven ore 20.45, dom ore 16
Indiscusso capolavoro del commediografo e regista napoletano Annibale Ruccello, scomparso precocemente in un incidente automobilistico nel 1986. Lo spettacolo, scritto per Isa Danieli, che ne fu interprete per anni, rivive oggi nella versione di Arturo Cirillo. Donna Clotilde, baronessa borbonica, non riesce ad accettare l’umiliazione di assistere all’ascesa sociale della borghesia, e decide di rinchiudersi in un isolamento forzato in una villa vesuviana. Solo l’arrivo del giovane Ferdinando, dalla bellezza “morbosa e strisciante” cambierà il corso degli eventi.
INFO: Teatro Gobetti, via Rossini 8, tel. 0115169555, www.teatrostabiletorino.it

AMORE CON LA A MAIUSCOLA
Venerdì 24 novembre ore 21
La commedia, ambientata negli anni '60, narra le storie quattro di madri e delle loro quattro figlie e verrà messa in scena dalla compagnia amatoriale Ij Camolà nel giorno precedente la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne. Lo spettacolo è scritto e diretto da Stefania Barone Cabanera. L'offerta è libera: il ricavato sarà devoluto all'ASL TO3 per l'acquisto di un apparecchio radiografico portatile per le cure domiciliari degli assistiti della stessa.
INFO: Lavanderia a Vapore, corso Pastrengo 51, Collegno, segreteriacollegnocertosa@gmail.com

MINCHIA
Venerdì 24 novembre ore 21, Sabato 25 e Domenica 26 novembre ore 19
Lo spettacolo è un percorso che esplora il sentimento di frammentazione provato da chi vive tra diverse città, regioni e nazioni. Parla di tutte quelle persone che, a causa dell’emigrazione contemporanea, mettono radici ovunque fino a sentirsi figli del mondo. Un sentimento di inadeguatezza che rende perennemente fuori posto e incompleti. L’opera va in scena in prima nazionale per la stagione di Fertili Terreni Teatro, è scritta da Salvatore Cannova e interpretata da Antonio D’Angelo, con musiche di René Aubry.
INFO: Teatro Bellarte, via Bellardi 116, tel. 3348655865, biglietteria@fertiliterreniteatro.com, www.tedaca.it/spettacolo-minchia

segreteriacollegnocertosa@gmail.com

COPPIA APERTA...QUASI SPALANCATA
Venerdì 24 e Sabato 25 novembre ore 20.45, Domenica 19 ore 15.30
"Prima regola: perché la coppia aperta funzioni, deve essere aperta da una parte sola, quella del maschio". E' questa la battuta principale su cui ruota questa graffiante e divertente commedia di Dario Fo e Franca Rame, qui con protagonista l'eclettica Chiara Francini, un vulcano di carisma e vitalità. Nel testo, comico ma anche tragico, si riflette sulla "noia" delle relazioni monogame, ma anche dando alla donna un ruolo che per ll'epoca in cui è stato scritto era inconcepibile.
INFO: Teatro Alfieri, piazza Solferino 4, www.teatroalfieritorino.it

COME SEI BELLA STASERA
Giovedì 23, Venerdì 24 e Sabato 25 novembre ore 21, Domenica 26 novembre ore 16
Ventinove anni di vita coniugale in 90 minuti. Il debutto nella prosa di Antonio De Santis, storico autore di Ale&Franz, sceneggiatore e pubblicitario, segue la storia di Anna e Paolo in dieci quadri che si snodano da pochi mesi dopo le nozze fino al ventinovesimo anniversario. Le dinamiche della vita di coppia e familiare vengono presentate in modo esilarante ma vero: le gelosie, i figli, i metri quadrati dell’appartamento che risultano sempre più stretti, la forsennata ricerca di un’intimità minata da nonni-babysitter. Uno spaccato di vita reale in cui tutti gli spettatori (anche i single) non possono fare a meno di immedesimarsi. A dar corpo ai protagonisti Gaia De Laurentiis e Max Pisu, guidati dalla regia di Marco Rampoldi.
INFO: Teatro Gioiello, via Colombo 31, www.teatrogioiellotorino.it

CONCENTRICA OPEN SCHOOL
Giovedì 23 e Venerdì 24 novembre ore 19.30
Giovedì 23 in scena "9841 / Rukeli" di Farmacia Zooè, vincitore dei premi Miglior Spettacolo Roma Fringe Festival 2016, Miglior Spettacolo e Miglior attore San Diego Fringe Festival 2018 e Miglior Spettacolo, Miglior regia e Miglior attore del Premio Giuria Popolare Premio Mauro Rostagno.
Venerdì 24 “Italia ‘90” di Ortika, che debutterà per la prima volta in Piemonte con un ritratto del Paese, attraverso il dialogo tragicomico di tre generazioni al femminile.
INFO: Liceo Berti, via Duchessa Jolanda 27bis - rassegnaconcentrica.net - info@rassegnaconcentrica.net - prenota@rassegnaconcentrica.net

PASOLINACCI E PASOLINI
Sabato 25 novembre ore 20.45
Marco Martinelli e Ermanna Montanari raccontano il “loro” Pasolini, maestro di riferimento fin dall’adolescenza. Lo spettacolo è la narrazione di come la sua poesia e il suo cinema abbiano illuminato il teatro dei due artisti. Il poemetto "Una disperata vitalità" farà da controcanto allo specchiarsi da Ermanna e Marco nella vocazione “eretica” e “corsara” di Pasolini. Accanto a loro Daniele Roccato, che con l’eccellenza del suo contrabbasso intarsierà la narrazione.
INFO: Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, casateatroragazzi.it

KATIA FOLLESA E ANGELO PISANI
Sabato 25 novembre ore 21; Domenica 26 novembre ore 17
In questo nuovo spettacolo Katia Follesa e Angelo Pisani affrontano in chiave comica la questione spinosa dell’organizzazione del matrimonio con tutte le difficoltà e le tensioni che comporta. Parleranno della vita di coppia, ma questa volta, a rendere ancora più sferzante la loro (auto)ironia, ai duelli verbali della coppia si alterneranno degli sketchs comici in cui i due, accompagnati da straordinari ballerini-attori, veri co-protagonisti della querelle comica, porteranno il pubblico in casa loro e mostreranno le dinamiche uomo donna alle prese con l’organizzazione del “grande giorno”.
INFO: Teatro Colosseo, via Madama Cristina 71, tel. 011.6698034, www.teatrocolosseo.it

L'OSPITE INATTESO
Domenica 26 novembre ore 21
Data aggiuntiva per lo spettacolo di Agatha Christie, in scena già da giovedì 23 novembre ma sempre sold out. Il testo è proposto nella traduzione di Edoardo Erba, per la regia di Girolamo Angione; scena di Gian Mesturino. La produzione è firmata Torino Spettacoli. "L'ospite inatteso" è stato definito con ottime ragioni un giallo alla Alfred Hitchcock: un giallo psicologico; più dei fatti, contano le parole che rimandano alle storie dei personaggi alla loro vita interiore. Ma altrettanto giustamente è stato definito -e resta- il vero capolavoro della regina del giallo: più di Trappola per topi, più di Caffé nero per Poirot, più de La tela del ragno.
INFO: Teatro Erba di Torino, corso Moncalieri 241, www.torinospettacoli.it

DANZA

SCRITTO SUL MIO CORPO
Giovedì 23 novembre, ore 20.45
La stagione de IPUNTIDANZA della Fondazione Egri per la Danza e la stagione "Linguaggi futuri" della Fondazione TRG si incontrano per proporre una serie di spettacoli dedicati alla creazione coreutica contemporanea. Il primo appuntamento è una liturgia corale sulle esperienze interiori e sulla fragilità della condizione umana, permeata da un desiderio-necessità di creare un dialogo con il pubblico. Lo spettacolo nasce infatti da una sperimentazione, realizzata durante l’esperienza delle restrizioni e del distanziamento sociale degli anni della pandemia, che ha visto interagire danzatori, spettatori e coreografo nella creazione di una “coreografia condivisa” sviluppata grazie all’interazione tra creazione coreutica e commenti ed esperienze del pubblico. Opera di Raphael Bianco, la coreografia presenta la colonna sonora originale firmata dai BowLand, band di origine iraniana che unisce elementi di musica elettronica e trip hop, finalisti dell’edizione 2018 di X-Factor.
INFO: Casa Teatro Ragazzi Trg, corso G. Ferraris 266, tel. 389/2064590, www.casateatroragazzi.it

IL COLORE ROSA
Sabato 25 novembre ore 16
Spettacolo di danza-teatro rivolto ad un pubblico di bambini (5–13 anni) e famiglie in cui attraverso la metafora del colore si affrontano i temi della crescita, della costruzione della propria identità e soprattutto della necessità di preservare uno spazio intimo in cui accettarsi semplicemente per quello che si è, al di là degli stereotipi. Gli interpreti Aline Nari, Elisa D’Amico, Francesco Dalmasso interrogheranno il giovane pubblico: ma chi l’ha detto che il rosa è “da femmine” e il celeste “da maschi”? Il cielo è maschio o femmina? l’acqua è maschio o femmina? e le montagne? il temporale, le stelle, gli alberi? Attraverso una scrittura coreografica globale (danza, gesto, voce) lo spettacolo parla in modo ironico, evocativo e affettuoso del cammino difficile per riconoscersi nella propria diversità, nella possibilità di cambiare e trasformarsi.
INFO: Lavanderia a Vapore, corso Pastrengo 51, Collegno, segreteriacollegnocertosa@gmail.com

FUORI PORTA

ASTI E NON SOLO
Nel weekend torna la più grande bagna cauda collettiva e contemporanea al mondo. Il Bagna Cauda Day, tradizionale evento promosso dall'associazione Astigiani, si svolgerà in oltre 150 locali tra ristoranti, cantine storiche, agriturismo, con una disponibilità di trentamila posti a tavola, in due fine settimana: 24, 25, 26 novembre e 1, 2, 3 dicembre.
Per sapere quali sono i locali che aderiscono all’originale formula sarà sufficiente andare sul sito www.bagnacaudaday.it e scorrere gli elenchi, suddivisi per aree geografiche: Astigiano, Monferrato, Langhe, Torinese, Alto Piemonte e non solo. Per ogni locale è pubblicata una scheda con il numero di posti messi a disposizione, telefono e mail per prenotare.
INFO: www.lavocediasti.it/2023/11/07/leggi-notizia/argomenti/eventi-18/articolo/ad-asti-in-piemonte-in-italia-nel-mondo-torna-il-bagna-cauda-day-per-celebrare-il-gusto-e-la-s.html

Daniele Angi e Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium