ELEZIONI REGIONALI
 / Cronaca

Cronaca | 13 maggio 2024, 17:08

Grugliasco, il sindaco Gaito telefona alla figlia dell'anziano ricoverato in gravi condizioni al Cto

Il 75enne, colpito da due banditi seriali che lo hanno trascinato con la loro auto per diversi metri, ora sta lottando tra la vita e la morte

Grugliasco, il sindaco Gaito telefona alla figlia dell'anziano ricoverato in gravi condizioni al Cto

Grugliasco, il sindaco Gaito telefona alla figlia dell'anziano ricoverato in gravi condizioni al Cto

Il sindaco di Grugliasco Emanuele Gaito ha raggiunto telefonicamente la figlia del povero anziano 75enne di Grugliasco che, da venerdì scorso, si trova in gravi condizioni al Cto di Torino, colpito da due banditi seriali che lo hanno trascinato con la loro auto per diversi metri al Gerbido, sul territorio di Torino. Il 44enne Aziz Byar e il 52enne Mashid Razoul sono stati rintracciati dalla Squadra mobile: rispondono di tentato omicidio e rapina aggravata.   

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’anziano stava uscendo dalla palestra al civico 103 di via Gaidano. Erano le 18 e poco lontano da lui c’erano la figlia e il genero: stavano tornando verso la casa di Grugliasco dove vive con la moglie. 

A quanto pare, uno dei due marocchini si è accostato con una Fiat 500 L azzurra con specchietti e tetto bianchi: ha chiesto un’informazione per distrarre la vittima mentre il complice arrivava di corsa per portar via il borsone. Ma qualcosa è andato storto: l’anziano ha resistito, si è aggrappato a una delle maniglie dell’auto e ha urlato «fermati» a squarciagola. E’ rimasto appeso per qualche metro, poi è caduto sull’asfalto e ha battuto violentemente la testa. 

I familiari hanno visto la parte finale e hanno chiamato il 112: l’ambulanza ha poi trasportato il 75enne al Cto, dove si trova in prognosi riservata a causa del grave trauma cranico che ha riportato e che gli ha provocato un’emorragia cerebrale. E’ ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione. 

Il sindaco ha espresso solidarietà nei confronti della famiglia del povero anziano e fermezza per i due aggressori senza scrupoli, risultati recidivi a questi ignobili comportamenti.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium