/ Politica

Politica | 10 giugno 2024, 20:15

Regionali, leader di preferenze il chirurgo del PD Salizzoni, poi l'ex assessore Marrone (FdI). Ecco i più votati

A scrutinio quasi concluso si può iniziare a prevedere chi siederà nel prossimo Consiglio Regionale, anche se bisognerà aspettare calcoli più precisi (e la scelta della futura giunta)

Regionali, leader delle preferenze il chirurgo del Pd Mauro Salizzoni

Regionali, leader delle preferenze il chirurgo del Pd Mauro Salizzoni

È quasi concluso lo scrutinio dei 4795 seggi e si può iniziare a immaginare la composizione del prossimo Consiglio Regionale del Piemonte a guida Fratelli d'Italia.

Marrone il più votato nel centrodestra

Con 31 seggi su 51 il centrodestra potrà contare di una forte maggioranza, e il partito di Giorgia Meloni sta guidando la lista di Cirio con circa il 24% dei voti totali. Il leader di preferenze, salvo sorprese, sarà l'ex assessore alle politiche sociali Maurizio Marrone candidato a Torino, presente anche nel "listino regionale" che garantisce l'elezione ai primi che ne fanno parte. Segue per numero di preferenze Marina Chiarelli nella circoscrizione di Novara e Federico Riboldi in quella di Alessandria.

Tra gli alleati, la seconda forza è quella della lista civica Cirio presidente, dove a prendere più preferenze sono stati Marco Gallo, ex sindaco di Busca nel cuneese, e l'ex capogruppo regionale dei Moderati Silvio Magliano a Torino. Poco più sotto Forza Italia e Lega, con la prima guidata dall'ex assessore al bilancio Andrea Tronzano e da Franco Graglia, candidati a Torino e Cuneo, mentre la seconda da Fabio Carosso ad Asti, numero due del "listino", ed Enrico Bussalino ad Alessandria. E poi molto dipenderà anche dalla composizione della futura giunta, per capire chi potrà subentrare tra i non eletti al posto di chi farà parte della 'squadra di governo' del presidente Cirio.

Salizzoni 'mister preferenze'

Seconda lista in assoluto è quella del PD - intorno al 24% e molto vicina a Fratelli d'Italia - che dovrebbe garantire una decina di consiglieri tra i banchi dell'opposizione. Si conferma leader di preferenze - in assoluto visto che supera anche quelle del centrodestra - l'ex chirurgo e consigliere regionale uscente Mauro Salizzoni, seguito dall'ex vice presidente del Consiglio Regionale Daniele Valle, dalla consigliera Monica Canalis - tutti e tre a Torino - e il segretario regionale PD Domenico Rossi a Novara. Probabile anche l'elezione di Laura Pompeo, assessore alla Cultura del Comune di Moncalieri, così come spera l'altra moncalierese esponente della giunta Montagna Silvia Di Crescenzo.

Alleanza Verdi Sinistra conferma la buona prova ottenuta a livello nazionale per le Europee e rappresenta la seconda forza all'interno della coalizione della candidata Gianna Pentenero. Attualmente la candidata con più preferenze è la capogruppo comunale  di Torino Alice Ravinale, seguita dalla consigliera metropolitana Valentina Cera, dall'ex capo di Gabinetto di Marino Roberto Tricarico e dall'astigiana Vittoria Briccarello.

Disabato unica certa per il M5S

Infine, gli ultimi posti in Consiglio Regionale spetteranno ai candidati del Movimento 5 Stelle, che con una percentuale intorno all'8% dovrebbero conquistare due seggi. Per sapere il secondo nome, oltre alla candidata presidente Sarah Disabato, bisognerà aspettare la fine dello scrutinio e il calcolo delle preferenze, con l'assegnazione dei seggi in base a quozienti e resti.

 

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium