/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 23 luglio 2020, 15:49

Grugliasco, festa in Comune per il giovane Jamir, che ha soccorso una donna in difficoltà

Ad accoglierlo, il sindaco Roberto Montà, il presidente del consiglio comunale Salvatore Fiandaca e il presidente della Consulta antifascista Giuseppe Rizzo

Grugliasco, festa in Comune per il giovane Jamir, che ha soccorso una donna in difficoltà

Appuntamento speciale questa mattina, presso la sala giunta, al 2° piano del Comune di Grugliasco, in piazza Matteotti 50: il sindaco Roberto Montà, il presidente del consiglio comunale Salvatore Fiandaca e il presidente della Consulta antifascista Giuseppe Rizzo hanno infatti incontrato e si sono congratulati con Jamir, il ragazzo grugliaschese 15enne che la scorsa settimana ha aiutato e soccorso una donna svenuta in strada, in viale Grmasci, ricevendo offese a sfondo razziale da un signore cinquantenne che lo ha allontanato dicendogli che poteva tornarsene nel suo Paese. 

"A lui – afferma il sindaco Montà – abbiamo dedicato una pergamena per ringraziarlo, interpretando il sentimento dell’Amministrazione comunale e della Città per l’alto senso civico dimostrato nell’episodio di soccorso dell’aziana cittadina in difficoltà. Gli esprimeremo ammirazione e gratitudine premiando il suo altruismo e senso civico".

A Jamir, oltre alla pergamena in ricordo, sono stati consegnati un buono acquisto da 50 euro da spendere da Decathlon, vista la sua passione per lo sport, e una pendrive con il logo della città di Grugliasco. "Siamo abituati a vedere persone in difficoltà con passanti che si disinteressano totalmente – ha continuato il sindaco –, invece tu, nonostante la tua giovane età, sei intervenuto per dare aiuto. Per questo ti ringraziamo. Mentre l’episodio che ti è accaduto merita le nostre scuse perché è un segno di inciviltà, di ignoranza, di maleducazione e di razzismo". 

"Vogliamo invitarti al prossimo Consiglio comunale che si svolgerà a settembre - ha aggiunto Salvatore Fiandaca presidente del Consiglio comunale – perché tu riceva il ringraziamento di tutti i consiglieri". 

"Un grande onore stare qui seduto acconto a te – ha dichiarato Giuseppe Rizzo presidente della Consulta antifascista. Per primi i miei figli si sono indignati e volevano fare subito qualcosa per esprimere solidarietà, ma oggi è come se tutta la città sia qui per esprimerti la vicinanza".     

Jamir, emozionato e commosso ha detto: "Volevo ringraziarvi perché vi siete scomodati a fare una riunione per un ragazzino di quindici anni e grazie anche per le vostre scuse che però non servono perché in realtà la città di Grugliasco mi è sempre stata molto vicina e tutti si sono dimostrati estremamente solidali con me".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium