/ Scuola e formazione

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuola e formazione | 15 settembre 2020, 16:04

Associazioni sportive, Valle (Pd): "Le palestre scolastiche si potranno usare anche in orario post-scuola"

Il vicepresidente della VI commissione in Regione Piemonte: "Finalmente chiarezza e una boccata di ossigeno per molte realtà"

Associazioni sportive, Valle (Pd): "Le palestre scolastiche si potranno usare anche in orario post-scuola"

“Ho interrogato l’Assessore regionale allo Sport per sapere se la Regione ha deciso di interdire l'uso delle palestre scolastiche in orario pomeridiano post-scuola. Nella sola Città di Torino sono, infatti, circa 315 le realtà sportive che utilizzano, in orario extrascolastico, questi luoghi concessi dall’Amministrazione a un prezzo calmierato che consente di mantenere attività a costi popolari fruibili da tutte le fasce della popolazione” spiega il vicepresidente della VI Commissione del Consiglio regionale, Daniele Valle (Partito Democratico).

“Le attività sportive – spiega l’esponente dem - rappresentano uno momento di socializzazione e aggregano migliaia di giovani. Per la maggior parte delle associazioni sportive interessate non esiste, al momento, un’alternativa all’utilizzo delle palestre scolastiche e dal momento che nelle linee di indirizzo per la riapertura delle scuole in Piemonte è precisato che “Dovrà essere limitato l’utilizzo dei locali della scuola esclusivamente alla realizzazione di attività didattiche.  Il layout delle aule e di tutti gli altri locali destinati alla didattica (aula magna, laboratori, teatro) andrà rivisto con una rimodulazione dei banchi, dei posti a sedere e degli arredi scolastici, al fine di garantire il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, anche in considerazione dello spazio di movimento” è importante chiarire se le palestre potranno essere utilizzate dalle associazioni negli altri orari”.

 L’Assessore allo Sport, Fabrizio Ricca, ha affermato, nella sua risposta, che i locali adibiti a attività scolastiche potranno avere altra destinazione, qualora vengano opportunamente igienizzati al termine delle attività extrascolastiche e il gestore delle strutture dovrà verificare che queste attività siano correttamente svolte. "Finalmente chiarezza e una boccata di ossigeno per le Associazioni sportive che hanno dovuto scontare per un periodo molto lungo l’impatto dei vincoli imposti dalla pandemia”, commenta Valle.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium