/ Cronaca

Cronaca | 07 dicembre 2021, 18:13

Aquila Reale recuperata a Traversella: era stata intossicata da una preda avvelenata

È stata portata al Canc di Grugliasco, dove è stata medicata e messa in terapia

Aquila Reale recuperata a Traversella: era stata intossicata da una preda avvelenata

Sono ancora riservate la diagnosi e la prognosi sulla giovane Aquila Reale recuperata a Traversella sulla strada che conduce a Fondo dai tecnici faunistici che effettuano i recuperi nell’ambito del servizio “Salviamoli insieme on the road”.

Il giovane rapace è stato portato al CANC, il Centro Animali Non Convenzionali di Largo Braccini 2 a Grugliasco, dove i medici veterinari della Struttura didattica speciale Veterinaria dell'Università di Torino hanno accolto e visitato l’animale, apparso molto debilitato, tanto da non reggersi in piedi. L’Aquila Reale è stata messa sotto terapia e stabilizzata, in modo che potesse affrontare l'anestesia, un esame del sangue, una radiografia e una TAC, che non hanno evidenziato lesioni. Al momento si ipotizza che il volatile sia stato intossicato da una preda avvelenata. È stata impostata una terapia per consentire all’Aquila di riprendersi.

Il servizio “Salviamoli Insieme on the road”, curato dal CANC in convenzione con la Funzionale specializzata Tutela fauna e flora della Città Metropolitana di Torino, è attivo 24 ore su 24 sulla linea telefonica 349-4163385, a cui rispondono i tecnici faunistici che effettuano i recuperi. Al numero 366-6867428 rispondono invece i veterinari in reperibilità che visitano gli animali selvatici portati al CANC dai privati cittadini.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium