ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 11 maggio 2024, 16:28

Regionali 2024, i candidati di Forza Italia a Torino. E Gasparri attacca Lo Russo ed Appendino

il parlamentare Rosso: " Alle Regionali – tra Schlein e Meloni - c’è un grandissimo spazio per noi moderati"

Regionali 2024, i candidati di Forza Italia a Torino

Regionali 2024, i candidati di Forza Italia a Torino

L’assessore Andrea Tronzano, i consiglieri uscenti Paolo Ruzzola e Mauro Fava, Annamaria Aimone, Daniele Baldinu, l’ex candidato a sindaco di Moncalieri Pier Alessandro Bellagamba, Natale Ubaldo Cacciola, Silvia Cavassa, Matteo Doria, Monica Federico, Rosario Galifi, l’ex sindaco di Orbassano Eugenio Gambetta, Giulia Gariglio, l’ex parlamentare Carluccio Giacometto, il consigliere regionale uscente Claudio Leone, Addolorata Longo, Maria Vittoria Marocco, Loredana Muci, Cristina Piersantelli, Vincenza Sammaruca e Marina Annunciata Zannini.

"Tra Schlein e Meloni spazio per noi moderati"

Sono questi i candidati alle Regionali di Forza Italia, che per l’appuntamento elettorale dell’8-9 giugno ha deciso di accogliere in lista alcuni esponenti dell’UDC-PLI. “Durante un momento buio che stava attraversando Forza Italia – ha sottolineato il parlamentare Roberto Rosso - abbiamo voluto fare quello che ci ha insegnato Berlusconi, cioè aprire il partito. Alle Regionali – tra Schlein e Meloni - c’è un grandissimo spazio per noi moderati: sappiamo fare sintesi, con le gambe ben piantate nel passato e con lo sguardo rivolto al futuro”.

Nel listino di Cirio gli azzurri esprimono due persone, Annalisa Beccaria e l’esponente uscente di giunta Marco Gabusi. “In caso di vittoria, – ha auspicato Rosso – vorremo che Gabusi facesse ancora l’assessore ai Trasporti”.

Presenti all’ Nh Santo Stefano per la presentazione ufficiale delle liste i ministri piemontesi Paolo Zangrillo e Gilberto Pichetto Fratin, oltre al senatore Maurizio Gasparri.Le Europee e le Regionali – ha osservato Pichetto – sono una grande sfida, perché sono le prima che in dobbiamo viaggiare con le nostre gambe senza Berlusconi, dove dobbiamo dimostrare di avere idee e contenuti”.

"Allargamento perimetro del centrodestra"

“Le liste Europee del Nord Ovest ha sottolineato Gasparri - sono particolarmente importanti perché, accanto alle donne e uomini che hanno fatto percorsi con Forza Italia, dimostrano l’allargamento del perimetro del centrodestra”.  Tra i candidati alle Europee per Forza Italia presenti in sala, tra gli altri, Paolo Damilano e Gustavo Gili.

"Sono contento - ha osservato Gili - di fare parte di questa squadra: sono liberale da sempre e spero di poter portare questi valori in Europa, sempre difendendo l'Italia. C'è bisogno - ha aggiunto - di qualcuno che giochi la partita seriamente anche per noi".

"Abbiamo una bellissima opportunità - ha sottolineato Paolo Damilano - per portare Torino e il Piemonte in Europa, per creare una vera e propria agenzia del nostro territorio a Bruxelles, che sapremo valorizzare con competenza e concretezza".

"Ciascuno di noi, elettori e candidati, deve  sentire la responsabilità del valore di queste  elezioni in cui si decide il futuro di milioni di cittadini" ha concluso l'imprenditore.

Attacco a Lo Russo, Fassino e Appendino

Gasparri ha poi attaccato l’amministrazione Lo Russo. “Prima o poi – ha osservato – conquisteremo Torino, che ha qualche centro sociale di troppo che non va difeso. (Gli esponenti di Askatasuna ndr) hanno ferito più poliziotti e agenti di tutti i centri sociali messi assieme”.

Il senatore ha fatto un affondo anche ai predecessori, Fassino e Appendino. “Uno lo conosco da tanti anni, ed è in un momento di difficoltà”, ha osservato Gasparri parlando del parlamentare Pd accusato di furto di profumo in un duty free. “La seconda – ha aggiunto – ha una supponenza maggiore rispetto ai giudizi penali avuti a Torino".

A metà pomeriggio si sono concluse le operazioni del Tribunale di Torino di verifica ed accettazione delle liste per l’appuntamento elettorale dell’8-9 giugno.

Oltre 200 persone candidati per il cdx

Il presidente Alberto Cirio, candidato della coalizione di centrodestra per il secondo mandato ha commentato. “Oltre 200 persone: la tradizionale forza politica del centrodestra con Fratelli d’Italia, la Lega e Forza Italia e Noi Moderati e la Lista civica a completare una squadra di persone, di donne e di uomini, che mettono tutta la loro disponibilità, onestà e impegno per il bene del nostro Piemonte” ha concluso Cirio.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium